Darfo, le spese per la campagna elettorale

0

Da il Brescia 17 maggio 2007

Gli aspiranti sindaci di Darfo hanno avuto a disposizione budget molto diversi. Si va, infatti, dai circa 3mila euro dichiarati da De Paoli agli «oltre 10mila» di  Abondio e Valzelli. Ed è proprio quest’ultimo il candidato che sembra più conscio dell’importanza dei mezzi di comunicazione per la vittoria. Oltre a essere l’unico a ricordarsi l’indirizzo (www.lacivica-darfobt.it) del suo sito internet (non è così per Abondio e Pelamatti), infatti, Valzelli ha chiaro ciò che vuole dire agli elettori: «Il fatto che siamo una squadra» (da cui deriva la scelta di non fare “santini” singoli) e l’attenzione per le frazioni (con un programma diverso per ciascuna delle località). Abondio (per finanziare la sua campagna ogni candidato ha versato 500 euro) punta invece su manifesti e depliant con l’intento di  dimostrare «che ho mantenuto tutte le promesse e mi accingo a rifarlo». Anche Pelamatti (l’autotassazione in questo caso è stata di 300 euro ciascuno) parla di campagna tradizionale tutta basata sull’incontro con la gente e la carta stampata. Infine De Paoli che tra le altre cose ha diffuso una rivista promozionale in 4mila copie e chiuderà la sua campagna elettorale con una grande festa nel nome dell’autonomismo. a.t.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome