Il voto nei Comuni minori

0
Elezioni comunali
Elezioni comunali
Bsnews whatsapp

Da il Brescia 29 maggio 2007

Quattro conferme e un ribaltone non del tutto inatteso. I sindaci uscenti dei piccoli comuni hanno riottenuto la fiducia dei loro cittadini a Gottolengo, Acquafredda, Provaglio Valsabbia e Paspardo. Cambio della guardia, invece, ad Odolo dove il 40enne Fausto Cassetti l’ha spuntata nella sfida più incerta spodestando il primo cittadino uscente Adriana Vitali.
Gottolengo; 3.029 votanti, il 78,53% degli aventi diritto. Come previsto nessuna sorpresa. Giuliana Pezzi, impegnata nell’amministrazione comunale dal lontano 1975, ha confermato il plebiscito della precedente tornata: a votarla è infatti stato il 70,13% (2064 preferenze), con un incremento di 6 punti rispetto al 2002. «Ero fiduciosa – commenta a caldo la Pezzi, la cui lista “Insieme per le libertà” ha ottenuto 11 dei 16 seggi – ma siamo andati oltre le mie più rosee aspettative. Non posso fare altro che ringraziare i miei cittadini e rassicurarli che farò di tutto per realizzare quanto scritto nel mio programma. Sarò il sindaco di tutti, come sempre ho cercato di fare». La sfidante del centrosinistra, Maria R. Zanon, candidata dell’Unione per Gottolengo, si è invece fermata al 29,8% (879 voti).
Odolo;1.143 votanti, il 76,35% degli aventi diritto. La partita più avvincente, con quattro candidati a contendersi la poltrona di primo cittadino, ha visto prevalere l’imprenditore vitivinicolo Fausto Cassetti (Cantine Ferliga) con 408 voti (il 36,69%). «Devo ancora riprendermi dallo shock – commenta Cassetti – È una soddisfazione enorme che cercherò di concretizzare con modestia, “ascoltando Odolo” per parafrasare il mio slogan. La prima cosa che farò sarà riportare l’armonia in un’amministrazione dove negli ultimi tempi c’è stato un eccesso di litigiosità. Tra l’altro non escludo di coinvolgere la minoranza nella mia squadra». Un invito che il sindaco uscente, Adriana Vitali (350 voti, il 31,47 per cento), lascia aperto: «Vedremo quello che ci proporranno in consiglio comunale. I cittadini hanno scelto il “nuovo”, ma io esco a testa alta: quello che ho fatto è lì da vedere». La lista civica di Costanzi Giovanni ha ottenuto 278 voti (il 25%); solo 76 voti per Giorgio Beltrami, il candidato della Lega Nord.
Acquafredda; 956 votanti, l’84,75% degli aventi diritto. La sfida a due tra Mario Gatta (“Rinascita e progresso”) e Roberto Durosini (“Democrazia e progresso”)  ha visto prevalere il sindaco uscente con il 79,31% (740 voti). «Ringrazio gli elettori – dice Gatta, la cui lista ha ottenuto 8 seggi – che hanno capito e apprezzato il lavoro fatto in questi 5 anni». Durosini, segretario locale dei Ds, si è invece fermato al 20,68% (193 voti).
Provaglio Val Sabbia; 654 votanti, l’84,60% degli aventi diritto. Vittoria piena del sindaco uscente Ermanno Pasini (Forza Italia) che ha raggiunto il 66,14% (418 voti). «Abbiamo doppiato la lista dell’opposizione – spiega Pasini – non era mai successo. È un premio al lavoro fatto e alla nostra limpidezza e, insieme, una lezione per la vecchia minoranza capace solo di fare del terrorismo politico». La civica di centrosinistra guidata da Baldassarri Tamara ha ottenuto 209 voti (il 33%); 5 voti al candidato di Forza Nuova.
Paspardo; 541 votanti, l’87,82% degli aventi diritto. Confermato il sindaco uscente Delia Orsignola che ha ottenuto 273 voti (il 50,65%): «Un risultato sofferto ma positivo – commenta la Orsignola – che arriva dopo un’agguerrita campagna elettorale». Staccata di soli 10 voti la civica di Salari Gaudenzio, 3 i voti raccolti dal candidato di Forza Nuova.

A Gottolengo è Agazzi Alberto (“Insieme per le libertà”) ad avere ottenuto il record di preferenze: 215. A poca distanza si è piazzato il 21enne Giacomo Massa con 209 voti («La mia è la vittoria dei giovani», commenta il sindaco Pezzi). Undici i posti in consiglio conquistati dalla lista della Pezzi, 5 quelli per la minoranza di centrosinistra. Ad Acquafredda è il vicesindaco Ghisini Roberto (“Rinascita e progresso”) a svettare nelle preferenze con 46 voti, seguito dall’assessore alla cultura Rosa Concetta (31). Sono invece 32 le preferenze per Mura Maurizio, miglior risultato per la lista sfidante (“Democrazia e progresso”). A Provaglio Garbelli Angiolina (“Per Provaglio”) ottiene 40 preferenze, superando i compagni di lista Pasini Luigi (39), Venturini Marco (35). Nella lista “Provaglio che cresce” è invece Baruzzi Moris a ottenere più voti, 31. Nella piccola Paspardo l’assessore Fabio Gognotti (“Paspardo Progetto Comune”) raccoglie 45 preferenze mentre il vicesindaco Salari Giovannamaria si ferma a 41. Per la minoranza 33 voti sono andati a Dassa Caterina. Infine, a Odolo, 8 seggi sono andati alla lista “Ascoltiamo Odolo”, due a “Patto per Odolo” (Vitali e Mora Elisa) e due a “Volontà di cambiare (Costanzi e Caldera Luigino).

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI