Inaugura la mostra Indian Stills

    0

    In occasione della III edizione della Biennale Internazionale di Fotografia la Galleria delle Battaglie inaugura alle ore 18.00 di giovedì 12 giugno e sabato 14 giugno INDIAN STILLS di Carlo Bevilacqua a cura di Mauro Corradini.

    Il tema di questa III edizione della Biennale, In Qualche Parte del Mondo, è la fotografia di viaggio “autoriale”. In questa occasione la Galleria delle Battaglie vi porta in India, attraverso gli intensi scatti realizzati da Carlo Bevilacqua in occasione di un lungo viaggio: “Sono le immagini di un paese con profonde trasformazioni in corso, che iniziava a cambiare pur rimanendo se stesso e che mi ha regalato divertimento, ha stimolato la mia curiosità e che ha fatto nascere amicizie alle quali sono ancora legato…” C.B.

    Il frutto di questa esperienza è Indian Stills, una serie di trenta fotografie in bianco e nero, prevalentemente ritratti, realizzate utilizzando un banco ottico 10 x 12 e la pellicola Polaroid T 55 BN con recupero del negativo. La pellicola, non più in produzione, è riconoscibile dalla traccia lasciata dai materiali di protezione ai bordi dell’emulsione, successivamente digitalizzata e stampata su carta cotone. Le stampe sono state realizzate utilizzando inchiostri Epson Ultrachrome K3 con certificazioni di qualità di riproduzione e di durata a lungo termine, su carta Hahnemühle Photo Rag 308, un supporto al cotone 100% ad alta grammatura con PH neutro.

    Ad ogni stampa realizzata viene associato un certificato di autenticità, per garantire e proteggere l’esclusività delle stampe prodotte.

    In vendita in galleria il catalogo della Biennale Internazionale di Fotografia.

    Indian stills inaugurerà alle 18.00 del 12 e 14 giugno. Terminerà il 14 settembre.

    La mostra rimarrà aperta nei seguenti orari:

    lunedì: mattina chiuso / 16-19.30

    martedì – sabato: 10.15-12.45 / 16-19.30

    e su appuntamento

    IN ALLEGATO IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA BIENNALE (FORMATO DOC)

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome