Imprenditore? Sì. E rapinatore

    0
    Bsnews whatsapp

    Dopo nove rapine a volto scoperto a danno di altrettante banche è stato finalmente catturato: un insospettabile imprenditore finisce in carcere. L’uomo, un 44enne residente a Cellatica, è stato riconosciuto dal video di una telecamera di sorveglianza trasmesso in tutte le caserme dei carabinieri. Era stato fermato per un controllo lo scorso 29 maggio da un carabiniere della stazione di Gambara, insospettito dal giubbotto col bavero indossato dall’uomo nonostante non facesse certo freddo. Il controllo per Mauro Ghidini, questo il nome del fermato, non ha rappresentato particolari problemi visto che non aveva alcun precedente penale. Ma il carabiniere una volta visti i fotogrammi trasmessi alle stazioni di polizia si è ricordato della sua faccia e sono partite le indagini che hanno portato all’arresto. L’uomo, in affari nel mercato dei video-poker, dice di essersi improvvisato rapinatore per far fronte alla rata crescente del mutuo e assicurare un tenore di vita decente alla moglie e ai tre figli. Prima del fermo è riuscito a mettere a segno nove rapine tra la bassa bresciana e la provincia di Cremona, armato di pistola giocattolo e taglierino.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI