“Bulldozer” sulla biblioludoteca

    0

    Dopo soli tre mesi di apertura chiude i battenti la biblioludoteca di Contrada Carmine. Decisione discutibile quella presa dall’assessore ai lavori pubblici e al Centro storico Mario Labolani, che a tre mesi dall’inaugurazione ha già destinato i locali adibiti alla biblioludoteca ad altro: la nuova sede dell’assessorato per il centro storico, un ufficio "personale" insomma. Incredibile se si pensa che per il servizio erano stati acquistati arredi, scaffalature, computer e già un discreto numero di libri, sufficiente se non altro per far partire il servizio già durante il periodo estivo, quando le scuole sono chiuse e spesso i ragazzi delle famiglie che non si possono permettere di mandare i figli in villeggiatura sono lasciati soli a sé stessi. Barbara Mino, giovane presidente della cooperativa Colibrì che ha (aveva) in appalto la gestione della biblioludoteca, ha commentato amareggiata che già si stava verificando un significativo aumento della presenza, il servizio era apprezzato sia dai bambini che dai loro genitori che vivono nelle zone del Carmine. La biblioludoteca, luogo che mette a disposizione libri e giochi rivolti ai bambini piccoli e piccolissimi ma anche agli scolari del primo ciclo elementare, in prospettiva era pensata come un luogo di incontro e di aggregazione tra le tante etnie che ci sono nel quartiere, una zona che da anni si cerca di riqualificare. Lascia perplesso anche il modo in cui è stata comunicata la chiusura: una telefonata informale e due giorni fa un fax, quando però già dallo scorso venerdì gli arredi sono stati in parte portati via, con l’operatrice culturale della stessa Colibrì che si è trovata suo malgrado a dover spiegare la chiusura della biblioludoteca alle mamme che continuavano a entrare con i loro bambini.
    Carla Bisleri, già assessore della Pubblica Istruzione, e Alberto Martinuz, consigliere del Pd, hanno annunciato che la questione verrà portata all’attenzione della commissione Pubblica Istruzione.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY