Vertici A2A sotto indagine

    0

    E’ una vicenda che riguarda la vecchia municipalizzata milanese, ma le ricadute di questa inchiesta potrebbero essere gravi anche per quanto riguarda A2A visto che i vertici di Aem sono ora al comando della nuova società. Le accuse formulate dalla Procura di Milano non sono di poco conto, e vanno dalla truffa aggravata all’ostacolo delle operazioni degli organismi di controllo e vigilanza fino alla violazione fiscale in materia di accise, il tutto per essere a conoscenza di fatturazioni gonfiate del 15% riguardo all’erogazione del gas. Le persone che hanno ricevuto la notifica relativa alla conclusione delle indagini sono dieci, e per loro ci sarebbero intercettazioni telefoniche che lasciano spazio a pochi dubbi. Tra gli indagati c’è l’ex amministratore delegato di Aem Giuliano Zuccoli, oggi presidente del consiglio di gestione di A2A. Alla notizia del termine delle indagine è seguito ieri un calo in borsa dell’1,70%, ma si temono ben più gravi conseguenze per A2A, anche se gli eventuali illeciti sono stati compiuti ben prima della fusione. Le ricadute economiche e penali potrebbero essere molto pesanti e ciò preoccupa non poco i vertici bresciani della società, a dir poco infastiditi del fatto che la cosa è stata tenuta segreta al momento della contrattazione per la fusione.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome