Ordinanza contro i graffitari

    0
    Bsnews whatsapp

    Lotta ai graffitari. E’ ciò che promette l’assessore ai Lavori Pubblici Mario Labolani, che annuncia che è in preparazione un’ordinanza volta a punire chi viene colto in flagrante con le bombolette spray. Le motivazioni avanzate da Labolani sono solo in parte legate all’aspetto estetico della questione: ovviamente vedere i muri della città imbrattati da scritte e disegni, seppur artistici e certamente meritevoli di encomio, non è certo un bello spettacolo, soprattutto se i muri hanno una rilevanza storico-architettonica. Ciò che pare interessare di più all’assessore è la percezione che i cittadini e i turisti ricavano dalla città se i suoi muri sono imbrattati: «È inutile e banale dire che una città pulita è più bella di una sporca: la cosa che maggiormente ci preme è il fatto che una città pulita è sinonimo di sicurezza. I cittadini più vedono la città in ordine, maggiormente si sentono sicuri. È un dato ovvio e noi ne prendiamo atto. – prosegue poi Labolani – Incredibile vedere così poco rispetto per Brescia: bisogna mettere mano al regolamento comunale per fare in modo che chi venga colto in flagranza di reato paghi in modo adeguato. Arriverà un’ordinanza studiata appositamente e per questo parlerò con il vicesindaco Rolfi. Dobbiamo cambiare il regolamento perchè, evidentemente, le sanzioni che già esistono non sono un deterrente sufficiente».
    Le parole una volta tanto sono state precedute dai fatti: nei giorni scorsi alcuni operai del comune hanno ripulito i muri delle Poste, di Corso Magenta e di via Mazzini.
    A.C.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI