Emissioni Gnutti: il ministro indaga

    0
    Bsnews whatsapp

    Nei giorni scorsi l’associazione di salvaguardia e tutela ambientale Chiariambiente ha mandato un appello al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed ha incalzato il Consiglio di Stato in merito al rilascio da parte della Regione Lombardia del Autorizzazione Integrata Ambientale (Aia) alle trafilerie Gnutti di Chiari, situate a ridosso del centro abitato, vicino a scuole e zone pubbliche. I vertici di Chiariambiente sono alquanto perplessi: «La localizzazione di impianti industriali a ridosso del centro storico e scuole pubbliche, non richiede prescrizioni più rigorose per quanto riguarda l’emissione di inquinanti in particolare per le diossine»? Evidentemente qualche dubbio è sorto anche al Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo che su sollecitazione del Consiglio di Stato ha richiesto al Pirellone chiarimenti sui criteri del rilascio della certificazione Aia. In particolare il Ministero chiede una relazione particolareggiata sui limiti di emissione di micropolveri metalliche e diossine che avrebbero inquinato non solo l’aria ma anche terreni, rogge e falde acquifere della cittadina.
    A.C.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI