Bilancio in ribasso

    0

    341,5 milioni contro i 467 dello scorso anno. Cala vistosamente il bilancio di previsione presentato ieri dal presidente della Provincia Alberto Cavalli e dall’assessore Guido Bonomelli. Di questi tempi bisogna fare di necessità virtù: poco male quindi, anche perchè la tassazione a carico dei cittadini rimarrà invariata e, come dice Cavalli non senza un certo orgoglio, tra le più basse in Italia. Pur diminuendo le voci relative di spesa (da 208 milioni a 182) e investimenti (da 212 milioni a 121) nella previsione triennale 2009-2011 ha trovato spazio la voce "Tangenziale Est", un’opera che rivoluzionerà la viabilità a ridosso della città, 15 chilometri di strada da Buffalora sino a Concesio dove si immetterà nella Sp19. Un’opera costosa, 512 milioni di euro di cui solo una parte però quelli presi dalle casse della provincia, i rimanenti raccimolati tramite project financing. Tante le altre le voci di spesa inserite nel bilancio di previsione: la Sp 235 orceana, il nuovo velodromo (per il quale si cerca il gestore), il restauro della chiesa di San Giorgio in città che ospiterà una sala conferenze, il restauro di Palazzo Martinengo (7,5 milioni di euro per quello che diverrà il palazzo della cultura bresciana), investimenti ai quali vanno aggiunti 9 milioni di euro erogati al D’Annunzio.
    A.C.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. GOVERNO BERLUSCONI ALLE CORDE DOPO SOLI 6 MESI!
      Impressionante la crisi nel governo. Sembra fossero partiti col piedi giusto ma dopo 6 mesi il bilancio è disastroso. Sull’economia soprattutto. Quante bugie ci hanno raccontato!!
      Hanno trovato i soldi per i loro amici banchieri e poi mettono per strada i lavoratori.
      Svegliamoci!!

    LEAVE A REPLY