Scatti di solidarietà

    0

    Lavorano in silenzio, festivi compresi, aiutando e sostenendo le persone in difficoltà. Operano giorno dopo giorno nell’anonimato, nell’ordinario e nello straordinario per contribuire alla crescita della comunità bresciana e sfidando le diverse forme che assume il disagio o il bisogno . Sono i numerosi volontari che collaborano con le oltre 800 associazioni presenti in provincia di Brescia. A loro sono dedicate le pagine del fotografo Cristian Penocchio che, con il volume “Scatti bresciani di volontariato”, immortala la generosità e l’impegno della galassia dalla quale scaturisce da anni la solidarietà locale.
    Il volume fotografico, presentato al bar del Cinema Eden alla presenza degli assessori Giorgio Maione, Andrea Arcai, del presidente della provincia Alberto Cavalli e del presiedente del Csv , Gianpietro Briola, testimonia il patrimonio di una comunità che veste per tradizione culturale l’abito dell’impegno sociale. Una circostanza confermata dai numeri dei volontari “in servizio” e dalle associazioni  nate sul territorio bresciano. Ma nessuna di loro compare nel libro di Penocchio. Il fotografo coglie questo mondo silenzioso mentre opera e fissa con l’ obiettivo solo gli istanti nei quali la parola solidarietà diventa un gesto concreto.
    Il libro realizzato dal Centro Servizi per il Volontariato un intende celebrare le associazioni, seppur meritevoli, ma la lasciare traccia delle mille gocce delle quali si compone l’impegno di ogni singolo volontario. Ogni fotografia scattata in un particolare frangente di “sos” rivela, però, anche il messaggio universale, spesso inconsapevole, che ogni volontario si porta addosso. Scorrendo il volume pagina dopo pagina, foto dopo foto. emerge il filo che lega ogni immagine nel progetto di Penocchio.
    “Dentro, attorno e oltre” diventa quindi il trinomio suggerito da don Alfredo Scaratti, parroco della Cattedrale, che ha voluto offrire la propria riflessione scaturita dalla visione di un libro che parla al cuore attraverso gli occhi. Don Alfredo Scaratti  intravede nell’insieme degli scatti la vision abbracciata da ogni volontario quando trova all’interno della propria associazione le motivazioni per proseguire e rinnovare l’impegno giorno dopo giorno. Ma la solidarietà chiama solidarietà e gli scatti di Cristian Penocchio passano in rassegna ben 40 associazioni dove confluisce la generosità del popolo bresciano.  “Ed infine – conclude don Scaratti – “oltre” ben descrive la capacità dei volontari di oltrepassare i confini della propria terra per andare dove la povertà e il disagio parlano altre lingue”.
    Scorrendo gli scatti della solidarietà bresciana balzano all’occhio i servizi realizzati in Argentina, Bosnia e Africa. L altro e il diverso diventano, quindi, i protagonisti di un volontariato “capace” di adottare la contaminazione quale stile di vita.
    Federica Papetti

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY