Air Bee a terra. Definitivamente

    0

    Doveva essere una sosta rigenerante, sei mesi di pausa in attesa del rilancio che l’avrebbe portata fuori dalle cattive acque in cui navigava. Sarà definitiva invece la fermata di Air Bee, il vettore aereo di stanza a Montichiari. Nessun salvataggio in extremis, nessun rilancio commerciale, nessun piano strategico per ripartire. I soci si sono riuniti ieri a Roma ed hanno consensualmente deciso per la liquidazione volontaria, affidata all’ex amministratore delegato Paolo Rubino. Difficile essere ottimisti: per ripianare i debiti, di una certa sostanza, servirebbe una forte iniezione di liquidità, che i soci non intendono effettuare. Air Bee non dispone di beni materiali per pagare i debiti contratti: Paolo Rubino dovrà capitalizzare al meglio i diritti che vanta per le rotte coperte, certo non facile in un periodo di contrazione del mercato e di crisi dei voli aerei.
    Brutte notizie anche per i passeggeri in possesso di biglietti acquistati prima del 10 settembre (quando venne annunciata la sospensione "provvisoria" dei voli), mai utilizzati? Staremo a vedere. La legge che li tutela c’è, all’Enac il compito di farla rispettare.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY