La Lega chiede un ribasso

    0
    Bsnews whatsapp

    Un abbassamento delle tariffe applicate da A2A alle famiglie numerose, agli anziani e in generale a chi si trova in difficoltà. E’ ciò che chiedono il capogruppo della Lega Nord in Loggia Nicola Gallizioli e il consigliere Alessandro Bizzarro: «La territorialità, valore tanto sbandierato in questo periodo, sta proprio nelle capacità di aiutare e relazionarsi con la propria comunità e le difficoltà storiche che questa incontra. In questa fase storica A2A può ridurre i propri margini di profitto per sollevare molte famiglie bresciane dal costo pesante e spesso difficilmente sostenibile delle tariffe dei servizi pubblici. Visto anche il calo del greggio, perché A2A non aiuta i cittadini bresciani rivedendo al ribasso le bollette di luce e gas? Se non è possibile farlo per tutti i cittadini A2A lo faccia almeno per i nostri anziani ultra 75enni. Dagli intestatari delle utenze è facile per A2A ricavare i dati anagrafici e l’età dei titolari: basta solo la volontà!». Dopo il bonus-bebè e il bonus-anziani la Lega chiede un ulteriore sforzo: «Chiediamo all’amministrazione comunale di varare una cabina di regia che possa affrontare i problemi economici e sociali della città indotti dalla situazione di crisi che stiamo vivendo secondo una visione d’insieme, coinvolgendo la società civile e le sue varie articolazioni. Occorre fare sistema in questo periodo storico, unire gli sforzi in modo sinergico tra realtà istituzionali, imprenditoriali e sociali della città per attuare una serie di risposti che siano appunto sinergiche e complementari».
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI