Ecco come sarà il palasport

    0

    Pochi i dubbi sulla zona sorgerà non solo il nuovo palasport della città ma addirittura una cittadella dello sport: l’area individuata dalla Loggia è quella delle cave di San Polo, idonea per le grandi metrature disponibili e soluzione ideale per avere la cittadella vicino a casa ma non troppo. L’assessore allo Sport Massimo Bianchini illustra i dettagli che porteranno Brescia ad avere il suo polo sportivo del quale il palazzetto sarà fiore all’occhiello: la spesa preventivata per il solo palasport (3mila posti a sedere con la possibilità di essere alzati a 5mila) si aggira sui venti milioni di euro, tre gli anni che potrebbero essere necessari alla realizzazione dell’impianto (con due piastre di gioco) destinato a ospitare basket, pallavolo, tennis, scherma, ginnastica artistica ma anche eventi spettacolari, concerti soprattutto, utili per ammortizzare i costi di gestione e tenerlo occupato tutto l’anno. Ma non è finita: all’esterno del palazzetto potrebbero trovare posto una pista d’atletica, una piastra per il pattinaggio e lo skating e addirittura un campo gara per lo sci nautico se il comune dovesse trovare un accordo per utilizzare gli specchi d’acqua delle cave. Proprio con le ditte che hanno le concessioni per le estrazioni nelle cave il comune dovrà trattare per giungere ad un accordo, dopodichè si potrà pensare al progetto vero e proprio. Senza dimenticare che la zona è talmente vasta che potrebbe ospitare anche uno stadio da calcio.
    au.bi.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY