Quattro gol al Pisa

    0
    Bsnews whatsapp

    Quattro gol al Pisa e quarta vittoria consecutiva delle Rondinelle, ottava interna su undici gare disputate. Si chiude nel migliore dei modi il girone d’andata del Brescia che, sebbene debba recuperare la gara col Sassuolo, ci vede assoluti protagonisti della corsa verso la A, al terzo posto a tre lunghezze dal Livorno capolista (i piani alti: Livorno 38, Bari 37, Brescia 35, Parma 34, Sassuolo 33, Empoli 33, Triestina 32, Grosseto 32).
    Bella gara quella disputata contro il Pisa, nonostante le assenze di Zambelli, Jadid e Caracciolo e gli infortuni in corsa di Dallamano, Baronio e Gorzegno, fuori nel primo tempo. Baronio però sta in campo il tempo necessario per pennellare i due corner sulla testa di Davide Zoboli: al 34′ la gara è già virtualmente chiusa. Il Brescia conduce saldamente la partita in porto, i nuovi entrati si comportano alla grande e a metà ripresa il gioiellino Savio nell’arco di due minuti regala due perle che, ne siamo certi, sono state apprezzate da tutti gli osservatori in tribuna.

    Il tabellino:

    Brescia 4
    Pisa 0

    Brescia (4-4-2): Viviano, Martinez, Zoboli, Mareco, Gorzegno (1′ st Berardi), Savio, Baronio (43′ pt Vass), Salamon, Dallamano (18′ pt Zambrella), Feczesin, Possanzini. (Arcari, Rispoli, Taddei, Maccan). All. Sonetti.

    Pisa (4-4-2): Alfonso, Birindelli, Trevisan, Viviani, Feussi, Job (9′ st Alvarez), Genevier, Braiati, Degano, Joelson, Gasparetto (9′ st Antenucci). (Sarti, Musca, Ferri, Buzzegoli, Radovanovic). All. Ventura.

    Arbitro: Dondarini di Finale Emilia.

    Reti: pt, 24′ e 34′ Zoboli; st, 27′ e 28′ Savio.

    Note: pomeriggio soleggiato, temperatura bassa, terreno reso pesante dalle precipitazioni dei giorni scorsi. Calci d’angolo 6-3 per il Pisa. Espulso Trevisan al 12′ della ripresa per fallo di mano volontario da ultimo uomo. Ammonito Feussi, Gasparetto, Zambrella, Berardi e Degano per gioco falloso; Salamon per comportamento ostruzionistico. Spettatori 2.500 circa. Recupero: 5′ e 0′.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    RISPONDI