Bus doppi fermi in deposito

    0

    In totale sono 20, autobus a metano lunghi 18 metri in grado di trasportare fino a 138 passeggeri, costati 400mila euro l’uno. Sono stati acquistati dalla precedente amministrazione. Ne sono arrivati tre a inizio dicembre, nelle settimane successive gli altri. Tutti fermi però nei depositi di Brescia Mobilità in via San Donino, e ancora una data certa di inizio servizio non c’è. Avrebbero dovuto iniziare a circolare a inizio febbraio ma probabilmente la prima corsa verrà spostata più avanti. Il problema "grosso" è che gli autobus non passano nel centro storico dove ci sono stradine e curve strette dove si imbottiglierebbero. Sono allo studio percorsi alternativi.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Bisognava pensarci prima.Invece di snellire il traffico cittadino con navette veloci ed agili,nonchè rese più frequenti,sono stati scelti bisonti e pachidermi inagibili in città. Ma perchè certi errori nessuno li paga e deve essere sempre Pantalone nostro a rimetterci?

    2. Per risolvere il problema non è da escludere una operazione di parziale permuta e/o necessità di acquisto di altre città per avere bus piccoli per ilc entro storico.
      E’ difficile modificare le scelte di chi amministra, ma quando il rischio è buttare via denaro una riflessione in più si può fare.
      Speriamo

    LEAVE A REPLY