In OM il gruppo di fabbrica della Lega

    0

    La Lega Nord torna all’antico e apre nei capannoni della Iveco-OM un gruppo di fabbrica. 50 sinora gli iscritti, guidati da due delegati leghisti di origine calabrese, Giuseppe Candido di Catanzaro e Giuseppe Fascì di Reggio Calabria, segno che i tempi sono davvero cambiati rispetto ai primi anni della Lega. Ieri il gruppo è stato presentato ufficialmente alla presenza del vicesindaco Fabio Rolfi, del segretario provinciale Stefano Borghesi e del vicepresidente provinciale Aristide Peli. La Lega vuole così radicarsi ancor di più sul territorio, accogliendo sul nascere le istanze mosse dai lavoratori alle prese con i problemi che attanagliano l’industria bresciana. Mille i posti di lavoro persi all’Iveco negli ultimi otto anni, in questi giorni tutti gli operai tranne quelli dell’Iveco Mezzi Speciali sono in cassa integrazione. I lavoratori sentono il bisogno di qualcuno che li aiuti, al di là dei sindacati (molti dei 50 iscritti hanno la tessera di un sindacato, alcuni della Fiom). Le prime "richieste" avanzate? Integrazione alla Cig, bonus benzina o integrazioni agli abbonamenti per i mezzi pubblici, adeguamento dei salari all’inflazione reale.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. La Lega Nord prende i Bresciani per i fondelli !!!

      Ora si alleano con Mastella da Ceppaloni.
      Mastella è il Ministro dell’INDULTO : Alleanza Nazionale e la Lega si sono tolte la faccia dell’ipocrisia. Urlate, manifestate, fate baccano e poi alla fine vi accordate con il vostro ex-nemico. Calderoli e La Russa sono tanto coerenti che ora vanno a mangiar fagioli con Mastella. Vergogna !

      Avete urlato tanto contro i rifiuti a Brescia e questa estate avete bruciato la monnezza napoletana nell’inceneritore di Brescia, nel più completo silenzio. Dov’erano le trincee, le fiaccolate di protesta ? Vergogna !

    LEAVE A REPLY