Consiglio unito per la mozione

    0

    All’unanimità ieri il Consiglio Comunale di Brescia ha sottoscritto una mozione che verrà inviata a Roma contro la circolare ministeriale che ridefinisce i contorni del patto di stabilità. Il documento sottoscritto critica la scelta di estromettere dal bilancio le risorse ricavate da alienazioni immobiliari che, di fatto, ci porterebbero al non rispetto del patto di stabilità. Paradossale se si considera che Brescia ha il bilancio più virtuoso in Italia. Destra e sinistra, per una volta unite, hanno firmato il documento che verrà spedito al "Governo amico" di Roma. L’impressione è che Del Bono & C. abbiano firmato "per dovere" contro il governo di Berlusconi, infatti i distinguo avanzati in Loggia non sono stati pochi, ad iniziare dalla modalità con cui Paroli porterà avanti la questione: ora il bilancio si approva così com’è (con il parere contrario del revisore dei conti e del ragioniere generale) e poi si aggiusterà, entro giugno, con le variazioni di bilancio che lo dovrebbero riportare entro i parametri. Il tutto in attesa della decisione del Governo.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Il “Gruppo Di Pietro Italia dei Valori” che mi onoro di rappresentare in Consiglio comunale ha sottoscritto la Mozione che invita il Governo a ritirare la Circolare del Ministero dell’Economia. Circolare che di fatto impedisce ai comuni virtuosi come Brescia di poter utilizzare al meglio le proprie risorse per realizzare investimenti sul territorio.
      Chiedo dove sta il Federalismo fiscale tanto caro alla Lega, che al Nord gridano Roma ladrona, e a Roma permettono che città come Roma, Catania e Palermo, che tutto si può dire tranne che siano amministrazioni virtuose, rimangono fuori dal Patto di stabilità. liberi di fare tutti gli investimenti, Con il benestare della Lega.
      Consigliere Francesco Patitucci
      Gruppo Di Pietro Italia dei Valori”

    2. Condividerei l’opinione del Consigliere Patitucci se gli investimenti della nostra Giunta a favore di Brescia non consistessero nell’abbattimento delle Torri di S Polo, l’abolizione delle LAM e delle ZTL, bonus bebè illegali, rinuncia al Parco delle Cave a favore dell’ITALGROS, chiusura della Medialudoteca del Carmine … e chi più ne ha più ne metta (è difficile ricordarsele tutte!).

    3. Come opposizione in Commissione abbiamo più volte chiesto di eliminare le spese per l’abbattimento delle torri, la tettoia di Largo F dal Bilancio

    4. La critica alla Circolare ministeriale che blocca le risorse per realizzare investimenti sul territorio, non è certamente, per l’abbattimento delle Torri di S Polo, l’abolizione delle LAM e delle ZTL, bonus bebè illegali, rinuncia al Parco delle Cave a favore dell’ITALGROS, chiusura della Medialudoteca del Carmine. Come opposizione in Commissione abbiamo più volte chiesto di eliminare il progetto per l’abbattimento delle torri, la tettoia di Largo Formentone e altre opere inutile, per poter rientrare nella legalità e discutere il Bilancio.
      Consigliere Patitucci

    LEAVE A REPLY