Preso con bottino da 120mila euro

    0

    E’ durata poco, pochissimo, la fuga di un nomande sinti di Alba (Cuneo) in trasferta in terra bresciana per mettere a colpo un furto. Le cose stavano andando alla grande: assieme a dei complici (almeno 2?) si è introdotto in una villa di un imprenditore in via Lazzaretto a Costalunga, ha ripulito l’abitazione, svuotato i cuscini dalle piume e riempiti con presiosi e oggetti di valore dal valore complessivo di 120mila euro. Dopodichè ha scavalcato la recinzione, caricato la refurtiva in auto ed è ripartito. Peccato che alcuni vicini di casa siano riusciti a vedere la scena dello scavalcamento della ringhiera e abbiano immediatamente chiamato il 113 descrivendo i ladri e la loro auto. Le ricerche si sono concluse con l’avvistamento della macchina in viale Piave, a bordo però solo il trentenne messo in arresto. Per ora l’uomo non rivela il nome dei complici.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome