Brescia a fianco dei malati di Sla

    0
    Bsnews whatsapp

    Sclerosi laterale amiotrofica (Sla), altrimenti chiamata sindrome di Lou Gehrig (il giocatore statunitense di baseball prima vittima riconosciuta). Venerdì 3 aprile lo stadio Rigamonti ospiterà la prima delle due partite a sostegno dei malati di Sla e della ricerca che tenta di trovare una cura alla malattia, partita che vedrà opposte le formazioni di vecchie glorie di Brescia e Milan, squadre nelle quali ha militato Stefano Borgonovo, colpito dalla Sla. La partita verrà trasmessa in diretta da Sky ma ugualmente sarebbe bello rivedere per una volta lo stadio del Brescia gremito di tifosi.
    Dovrebbero essere tantissimi i grandi calciatori del passato che garantiranno la loro presenza. I nomi in ballo sono per il Brescia quelli di: Aliboni, Altobelli, Appiah, Ascagni, Ballotta, Barollo, Baronchelli, Beccalossi, Bisoli, Dario e Ivano Bonetti, Bonometti, Cagni, Chiodini, De Paola, Di Biagio, Domini, Esposito, Gallo, Galparoli, Gentilini, Giunta, Gritti, Hubner, Lerda, Marchegiani, Mariani, Mossini, Nappi, Neri, Piovani, Podavini, Quaggiotto, Rossi, Salvi, Saurini, Savino, Strada, Tare, Torresani, Turchetta, Vettore, Zanoncelli, Zigoni, Ziliani e Zoratto; per il Milan: Alberini, Ancelotti, Baresi, Boban, Carbone, Costacurta, Desailly, Di Canio, Donadoni, Evani, Fiori, Fuser, Galli, Ganz, Giunti, Gullit, Ielpo, Leonardo, Lorenzini, Massaro, Nava, Rossi, Stroppa, Tassotti e Van Basten. Nei prossimi giorni il brescia
    Calcio diffonderà i prezzi dei biglietti d’ingresso; l’incasso sarà devoluto alla Fondazione Borgonovo e alla sezione bresciana dell’Aisla, l’Associazione italiana dei malati di Sla.
    Nella seconda delle due partite invece, in programma a settembre, saranno di fronte la Nazionale Cantanti e una rappresentativa di ex giocatori accompagnati da personaggi famosi di Brescia. Incasso questa volta devoluto all’Aisla, all’Associazione bambino emopatico e all’Associazione nazionale tumori.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI