Presi di mira Paroli e Arcai

    0
    Bsnews whatsapp

    Nel giorno del 35° anniversario della strage di piazza Loggia un paio di circoli antagonisti bresciani se la prendono con il sindaco e con l’assessore Andrea Arcai. Adriano Paroli all’uscita da un bar del centro, dopo i comizi e la commemorazione, è stato apostrofato in malo modo da alcuni studenti del circolo "Kollettivo"; la digos l’ha accompagnato lontano dal centro. Poco prima gli stessi agenti avevavo "scortato" l’assessore alla Cultura, preso di mira dalle cartoline diffuse dal circolo anarchico "Bonometti" di via Borgondio che riportavano la frase:«Camerata Andrea Arcai, imbarazzante assessore alla Cultura, vuol forse ricordarci il valore della memoria?». Sulle stesse cartoline un’erronea scritta ricordava il 38° anniversario dallo scoppio e non il 35°.
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Trovo scandaloso che l’assessore alla cultura sia una persona che è stata coinvolta nei fatti della strage e trovo scandaloso che molti bresciani abbiano dimenticato quel giorno e che soprattutto non lo si racconti ai giovani che vanno in giro a fare il saluto romano ogni due per tre o a disegnare svstiche naziste sui muri!

    RISPONDI