Per evitare incidenti si all’esercito

    0
    Bsnews whatsapp

    Militari a presidiare le strade di Brecsia? Benvengano. E’ ciò che spera Roberto Merli, presidente della sezione cittadina dell’Associzione italiana dei familiari e delle vittime della strada, che dalle colonne di Bresciaoggi in edicola stamattina si dice estremamente favolrevole all’impiego dei militari. Secondo Merli ogni sistema per diminuire gli incidenti è apprezzabile, se dovesse veramente arrivare l’esercito in città, come avanzato dal ministro La Russa in campagna elettorale, sarebbe semplicemente accolta una richiesta che da anni la sua associazione porta avanti. Merli: «Sono troppe le persone non in regola sulla strada, che guidano senza patente o senza l’assicurazione valida. In troppi incidenti restano coinvolte persone non in regola. Se l’incidente si limita a qualche danno alle vetture uno se ne fa una ragione, ma se si tratta di un incidente grave anche ottenere un rimborso diventa un calvario, perchè ci vogliono anni per ottenere qualcosa dal Fondo vittime della strada. Non servono militari armati, ma i militari devono essere un supporto per gli uomini delle forze dell’ordine costretti a fare i conti costantemente con carenze d’organico».
    Dopo le parole del ministro La Russa in città la Lega si disse fortemente contraria alla proposta, vedremo ora, a campagna elettorale terminata, cosa accadrà.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI