Pronti per la sfida nucleare

    0
    Bsnews whatsapp

    Il Governo ha appena riaperto la possibilità di ottenere energia dal nucleare in Italia, e A2A si fa trovare pronta (almeno negli intenti) per cogliere la sfida.
    Nel tradizionale incontro dei vertici di A2A (ex Aem) sui monti della Valtellina per visitare le centrali idroelettriche del gruppo, incontro al quale hanno partecipato anche i membri bresciani del gruppo, tra cui quelli del nuovo Consiglio di Sorveglianza, si è parlato tra le altre cose di nuove sfide energetiche e di salvaguardia ambientale. Tutti concordi che la via del nucleare dovrà essere percorsa anche da A2A, in possesso delle risorse umane, tecnologiche e finanziarie per lanciarsi in un serio programma nucleare. Zuccoli e Tarantini sono d’accordo in questo, e la sintonia dei due consigli pare ottima. In Valtellina s’è parlato anche della centrale di Lamarmora (che verrà riqualificata, ma non ampliata, per garantire un minor impatto ambientale) e di fusione con Edison (l’impressione è che si voglia percorrere la strada fino in fondo, ma forse i tempi ancora non sono maturi del tutto).
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Invece di andare avati si torna indietro: ottima scelta per rubare ai cittadini quel poco di salute che è loro rimasta dopo lo scempio che si sta compiendo nell’area cittadina.
      Non ci basta più il PCB della Caffaro e dell’Alfa Acciai, non ne abbiamo abbastanza delle emissioni di diossina da parte dell’Alfa Acciai che hanno superato di ben otto volte il limite massimo consentito, non ci basta nemmeno il ritrovamento di un sito contaminato da Cesio 137, e non siamo nemmeno soddisatti del grave inquinamento protato dalla malsana idea di portare un Polo Logistico in piena area agricola sottraendo territorio verde ai cittadini per favorire pochi imprenditori, ed infine non è sufficiente la discarica di amianto in corso di realizzazione che dovrà accogliere tanto amianto quanto è grande il Cristal Palace. Portateci pure anche una bella centrale nucleare, così straremo tutti meglio: ricchi, ben pasciuti, con la nostra bella casetta con giardino ed orto,
      E soprattutto sani come pesci.

    2. Visto la fretta dei nostri elettronucleari, proporrei loro di costruire la nuova centrale nucleare nel comune di Offlaga, così quei campagnoli imparano a negare la costruzione di una comunissima centrale elettrica a metano…

    RISPONDI