Acqua inquinata dai batteri

    0

    Il lago è diverso, ma la situazione la stessa. Dopo San Felice, sponda bassa del Garda, anche Vello di Marone sul Sebino ha problemi (seri) con l’acquedotto. Il sindaco Emilio Tosoni è stato costretto 15 giorni fa a emettere un’ordinanza con cui vieta di bere l’acqua e obbliga a bollirla prima dell’utilizzo per scopi alimentari, a causa della presenza del batterio clostridium perfringens, ancora lui, lo stesso che a San Felice ha causato duemila gastroenteriti in collaborazione con un virus. Qui il batterio è presente in percentuali minime, ma da due settimane nonostante i tentativi di bonifica non se ne va. Solo stamane l’Asl comunicherà l’esito delle nuove analisi effettuate venerdì.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY