Torna a casa la piccola Camilla

    0
    Bsnews whatsapp

    Dopo sei mesi di fisioterapia pediatrica intesiva, sedute di ossigenoterapia presso un centro specializzato statunitense Camilla Iannaccone torna a casa. La bimba, 30 mesi, è affetta da tetra paresi spastica con ipertono muscolare. La malattia, diagnosticatele con ritardo, le impediva un corretto sviluppo psicomotorio. Negli ospedali italiani la piccola non era riuscita a ricevere cure appropriate. I genitori non si sono voluti arrendere all’infausta prognosi. Hanno fatto mille ricerche fino ad imbattersi nel Healing Institute a Margate in Florido, un centro specializzato in ossigeno terapia e fisioterapia pediatrica intensiva. Per pagare le costose sedute, i genitori della piccola Camilla hanno sollecitato la solidarietà di bresciani e italiani. Ottenendo un appoggio insperato e sostanzioso che ha permesso loro di intraprendere questo viaggio della speranza. Oggi dopo questa prima trasferta i risultati sono già visibili. Camilla sta seduta da sola, afferra gli oggetti, osserva il mondo con curiosità. Ma Luca e Sonia Iannacone non si vogliono fermare qui. Vogliono che la loro esperienza sia di aiuto ad altri bambini nelle condizioni di Camilla. Per questo motivo, Luca Iannacone, tornato prima in Italia, ha già intrapreso le pratiche necessarie ad aprire un centro di fisioterapia analogo a quello statunitense.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI