In arrivo tagli da 20 milioni

    0
    Bsnews whatsapp

    Daniele Molgora si presenta ai cittadini bresciani con un consiglio provinciale (il secondo del suo mandato, in programma oggi pomeriggio alle 14.30) dove verrà proposta una varizione di bilancio da 20 milioni di euro. Il Presidente della Provincia e assessore al Bilancio ha intenzione di tagliare i 20 milioni dai bilanci, già risicati, di Cultura e Turismo (per cui lo stesso Molgora ha la delega), Sociale, Scuola e Personale. Critica la minoranza, anche nei confronti del vecchio bilancio presentato dall’amministrazione Cavalli (definito di pura propaganda, i soldi si sapeva che non ci sono, si poteva evitare questa variazione di bilancio).

    Sempre nella seduta di oggi verranno presentate le linee programmatiche dell’esecutivo di Molgora e verranno comunicati i nominativi delle persone facenti parte delle commissioni.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. …avanti così On. Molgora, presidente della Provincia, parlamentare, sottosegratario……….perchè oltre a ritagliare il tempo per tutte queste cose non si taglia anche gli emolumenti??…..chi ben inizia e da l’esempio è già a metà dell’opera……i bresciani meritano un presidente a tempo pieno….

    2. Oggi in Consiglio Provinciale si è discusso delle linee programmatiche del Presidente Molgora e della variazione di bilancio.
      Sulle linee programmatiche il Gruppo ’IDV Di Pietro” si è astenuto.
      Sulla variazione di bilancio in dichiarazione di voto sono intervenuto, con la seguente dichiarazione: dalla variazione di bilancio di spesa corrente si evince un taglio:
      – di circa 2 milioni di euro dai capitoli di spesa che riguardano il settore sociale assistenza infanzia dei portatori di handicap;
      – di circa 2milioni di euro dai capitoli di spesa che riguarda il settore della pubblica istruzione;
      – di circa 500 mila euro dai capitoli di spesa che riguardano la tutela dell’ambiente, per un totale di circa 4 milioni e cinquecento mila euro di tagli che interessano i settori più critici di tutta la provincia.
      Per quanto riguarda l’ambiente ricordo che il territorio bresciano è il più inquinato, ma malgrado ciò è considerato la pattumiera della Lombardia, a tal proposito voglio ricordare che la Regione Lombardia per smaltire 250 mila tonnellate di amianto ha individuato 3 siti in territorio bresciano, uno a San Polo (Buffalora) per circa 83 mila tonnellate, ’altro a Travagliato per altri 83 mila tonnellate è il terzo molto probabilmente sarà a Montichiari al confine con Castenedolo un tiro di schioppo da San Polo, io più che tagliare le spese per l’ambiente le avrei incrementate per tutelare l’ambiente e il territorio. Inoltre questo taglio al bilancio e figlio della cattiva gestione della passata legislatura, per pareggiare il bilancio si erano previsti in entrate circa 9 milioni di euro proveniente dalle multe per infrazione stradali, quanto di soliti le entrare per infrazioni stradali non superavano mai i quindici mila euro, pertanto il voto del Gruppo Di Pietro IDV e contrario.

    3. Consigliere Patitucci, sono meravigliato nel leggere le sue considerazioni in merito alle variazioni di bilancio avvenute nel consiglio provinciale di ieri che condivido per poi constatare il voto di astensione sulle linne programmatiche, ma dico, se questi partono con il piede sbagliato già alla prima variazione di bilancio, come pensa che possano attuare le linee di governo future??

    4. Adeguato e in linea con la politica cui appartiene il presidente.
      Cultura? Scuola? Turismo? Sociale?
      Che farsene quando domina l’autarchia padana?

    RISPONDI