In arrivo a Brescia 500mila vaccini

    0

    Duecentomila bresciani saranno sottoposti a vaccino entro il mese di ottobre, altri trecentomila nei mesi successivi. L’Asl si dovrà fare carico della somministrazione del vaccino distribuito gratuitamente dallo Stato; un lavoro che si preannuncia impegnativo ma non eccessivamente visto che la struttura è collaudata ed ogni anno vengono comunque vaccinati oltre 170mila tra anziani e persone a rischio influenza. Anche per questo ceppo di virus ci sono delle priorità da rispettare, invertite però rispetto agli altri anni: a rischiare di più sono infatti i bambini e i giovani dai 2 ai 27 anni, probabilmente vaccinati già a ottobre assieme a chi è affetto da gravi patologie, al personale sanitario, quello di sicurezza (polizia, carabinieri, vigili del fuoco), agli operatori di protezione civile e a chi svolge lavori di pubblica utilità essenziali (energia, rifiuti, telecomunicazioni, acqua).
    Nella provincia di Brescia i contagiati da maggio sino ad oggi sono stati 62, tutti guariti.
    a.c.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome