Brucia l’autobus: già processato

    0

    Una bravata costata cara, carissima anzi.
    Sabato sera un ragazzo ventenne di Comezzano-Cizzago in compagnia di alcuni amichetti ha dato un saggio della sua stupidità aprendo di forza la portiera di un autobus di linea dell’azienda Saia, parcheggiato in na via centrale del paese. Una volta a bordo del mezzo il ragazzo con l’accendino avrebbe voluto bruciacchiare il sedile del conducente, non si sa per quale motivo, ma il giochetto è finito male e a prendere fuoco è stato l’intero pullman. Le fiamme hanno divorato l’autobus in pochi istanti: la tempestiva segnalazione ai vigili del fuoco fatta da un passante non è servita a granché. La municpale, che prima dell’incendio passando per la via aveva notato il gruppo di ragazzetti, non ha fatto fatica a trovare i responsabili visto che si trovavano ancora nelle vicinanze. Il responsabile, unico maggiorenne del gruppo, è stato portato in caserma. Scarcerato, ieri mattina ha subito il processo per direttissima: pena di 7 mesi, essendo il primo reato non la sconterà.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY