Il Pd insiste: si tenga il Rigamonti

    0

    Negli ultimi giorni la questione relativa al nuovo stadio che l’amministrazione Paroli vorrebbe costruire a Buffalora pare abbia subito una decisa accelerata. Il Pd cittadino torna sulla faccenda e ribadisce che sarebbe meglio ristrutturare il Rigamonti.

    Dopo le parole del sindaco in Tv, martedì sera nella trasmissione "Gusto del pallone", Emilio Del Bono e i suoi tornano alla carica e dichiarano la propria assoluta contrarietà alla costruzione ex-novo di uno stadio, per diversi motivi. Innanzitutto economici, è vero che l’impianto di Buffalora in parte si pagherebbe da solo, garantendo ai costruttori bassi oneri e possibilità volumetriche maggiori, ma sono comunque soldi che non entrano nelle casse comunali. Poi Paroli dice di voler vendere l’area del Rigamonti, consentendo una edificazione massiccia, il che non farebbe che aggravare la situazione del traffico in una zona già problematica. Secondo il Pd sarebbe molto meno oneroso ristrutturare il Rigamonti e a breve dice di voler presentare un progetto di massima per le opere, progetto corredato di costi. Vicino al Rigamonti sorgerà una stazione della metrò, ideale per i tifosi vogliono andare allo stadio.

    Altra questione quella che riguarda la discussione consiliare: in aula arrivano progetti di cui prima si è ampiamente parlato in tutte le sedi più disparate tranne che in quelle deputate al confronto, come ad esempio le commissioni.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Mille volte meglio ristrutturare il Rigamonti, anche a costo di abbatterlo e ricostruirlo ex-novo sulle macerie, con bar, ristoranti, negozi e tutto ciò che c’è negli stadi inglesi tanto cari al Presidente.

    2. Chissà cosa dovrebbero dire gli abitanti della zona San Siro a Milano, dove giocano tutte le domeniche (2 squadre cittadine…senza contare i numerosi concerti estivi), non 20 domeniche l’anno, e ci sono 80mila persone ogni volta, non 4 gatti come a Brescia…

    3. Tutti qui parlano di costruire, ma se andiamo a vedere le statistiche degli ultimi anni Brescia ha subito una cementificazione massiccia che andrà aumentando continuamente grazie alla politica palazzinara della nostra Giunta Comunale.
      Nell’area ex magazzini generali si voglionocostruire i nuovi uffici comunali a "costo zero" in cambio tra l’altro di maggiori volumetrie edificabili. Al parco delle cave si vogliono costruire Cittadella dello Sport, nuovo Stadio, il polo logistico Gaburri con nuova viabilità, parcheggi e tutto quanto ne consegue. In compenso a Mompiano si vogliono costruire nuovi insediamenti al posto dello stadio creando ulteriore cementificazione.
      Ma vi rendete conto che la Pianura Padana è la zona più inquinata d’Italia e che Brescia è sempre ai primi posti per la presenza di PM10 nell’aria. Abbiamo tassi di diossina altissimi, sono stati recentemente chiusi dieci pozzi privati per l’inquniamento dovuto al cromo ed abbiamo il PCB non solo nell’area Caffaro, ma anche a S. Polo vicino all’Alfa Acciai.
      E mi si viene a parlare di nuove pesanti edificazioni!? ma siamo impazziti?

    4. se pur rammaricato per il glorioso rigamonti ormai è ora di mandarlo in pensione purchè i lavori dello stadio nuovo si sblocchino il più presto possibile siamo stanchi di sentire solo parole ora i fatti grazie.( un tifoso del brescia )

    LEAVE A REPLY