14enne campione di matematica

    0

    L’inizio dell’anno scolastico ha portato all’Istituto Comprensivo Padre Vittorio Falsina di Castegnato una bellissima notizia che ha inorgoglito un po’ tutti.

    Uno degli studenti dell’Istituto, Francesco Ballini, si è classificato al quarto posto della sua categoria di età, ai “Campionati internazionali di giochi matematici” che si è tenuto a Parigi presso la Citè Universitarie, a fine agosto.

    Francesco Ballini, che frequenta la Terza B della scuola media Pascoli, faceva parte della squadra italiana che ai campionati ha complessivamente ottenuto la miglior prestazione degli ultimi tempi, specialmente nelle categorie più giovani.

    La squadra italiana ha avuto la medaglia d’oro di Jacopo Sartori, nella categoria C2 del concorso parallelo; la medaglia d’argento di Federico Lo Bianco, nella categoria L2; la medaglia di bronzo di Giovanni Paolini, nella categoria L1.

    I risultati eccellenti della squadra italiana emergono però anche da altri dati: 9 concorrenti italiani (sui 18 componenti la squadra) sono stati premiati (nella Finale internazionale il presidente della Fédération Française des Jeux Mathématiques, Michel Criton, proclama i primi dieci classificati di ogni categoria) e 3 concorrenti (tra questi il castegnatese Francesco Ballini) si sono classificati al 4° posto.

    “”Siamo proprio soddisfatti – commenta il professor Elia Ravelli, Dirigentedell’Istituto Comprensivo di Castegnato — anche perché la Finale di Parigi è davvero una prova impegnativa, tra finalisti preparatissimi e agguerriti. Quest’anno inoltre il nuovo regolamento prevedeva che i concorrenti, nelle due fasi della gara, risolvessero un maggior numero di quesiti (non solo quelli specifici della loro categoria, ma anche tutti quelli delle categorie inferiori). E, a questo proposito, le sorprese non sono mancate; un solo dato significativo: tra tutti i concorrenti (di tutte le categorie e di tutte le nazioni partecipanti) solo due concorrenti (entrambi facenti parte della fortissima squadra polacca) hanno risolto tutti i quesiti. Il nostro Francesco — conclude Ravelli – ha meritato la finale internazionale di Parigi dopo aver superato la finale nazionale che si è tenuta il 23 maggio all’Università Bocconi di Milano.””

    Soddisfazione per i risultati di Francesco sono stati espressi anche dal sindaco Giuseppe Orizio e dall’assessore all’Istruzione Adriano Orizio che hanno anticipato di voler dedicare allo studente castegnatese un articolo sul prossimo giornalino della giunta IL PAESE che verrà distribuito a tutte le famiglie.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY