Lavoro nero, tre arrestati

    0

    Tre arrestati e due denunciate in stato di libertà: Questo è il risultato di un servizio condotto ieri mattina dai Carabinieri di Carpendolo con la collaborazione di personale dell’Ispettorato del lavoro di Brescia finalizzato a reprimere il fenomeno del lavoro nero e lo sfruttamento di cittadini stranieri irregolari. I militari dell’Arma hanno controllato due laboratori tessili di Carpendolo uno in via Michelangelo e l’altro in via Guido da Arezzo identificando in totale 28 stranieri di cui tre, gli arrestati, con decreto di espulsione già emesso, uno senza permesso di soggiorno e per questo accompagnato in Questura. Le titolari delle sartorie, due donne cinesi in regola con i documenti, sono state denunciate per rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni e per aver avviato al lavoro cittadini stranieri irregolari sul territorio nazionale.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome