Turismo da record nel 2009

    0

    E’ stata un’estate da record per il turismo a Sarnico.

    La stagione appena conclusasi ha infatti decretato un grande successo per quanto riguarda l’attività turistica della cittadina bergamasca, soprattutto quella legata al turismo fuoriporta.

    Basti pensare che, in occasione dei due grandi eventi dell’estate 2009 ovvero Scior, Picaprede e Pescadur e il Busker Festival sono arrivate complessivamente circa 60.000 persone. Una cifra da capogiro, che acquista ancora più valore se si considera che questa enorme folla di persone è giunta a Sarnico in soli 15 giorni ( le due manifestazioni si sono svolte rispettivamente il 18 luglio e dal 30 luglio al 2 agosto scorso).

    Vale a dire che a questi 60.000 visitatori bisogna aggiungere anche tutti coloro che sono accorsi per gli altri eventi dell’estate organizzati nei mesi di giugno, luglio e agosto: tra questi, i 3.000 che hanno partecipato al concerto di Fiordaliso, i 3.500 accorsi per i Giganti, i 1.200 per Paul Brady, i 1.000 per i Filadelfia, i 1.000 per la Columbus Orchestra e ancora i 10.000 appassionati alla fiera degli uccelli.

    Senza dimenticare le 5.000 persone arrivate a Sarnico in occasione del Triathlon e le 30.000 della festa dello sport.

    Insomma, si può tranquillamente parlare di oltre 110.000 persone giunte per i grandi eventi di Sarnico estate. E non è finita qui.

    A questa cifra vanno aggiunti i turisti venuti in periodi diversi da quelli delle manifestazioni o anche solo coloro che hanno raggiunto Sarnico per una giornata, una gita fuoriporta. Non è stato possibile contare inoltre anche tutti coloro che hanno affollato il lungolago sarnicese in occasione dei concerti organizzati dai bar durante il mese di agosto.

    << Non posso che definire straordinaria l’estate 2009- ha sottolineato il Sindaco Franco Dometti-. E’ stata una grande stagione dal punto di vista turistico sia per il numero di visitatori sia per la quantità e la qualità degli eventi organizzati.>>.

    << Il grande merito- gli fa eco l’assessore al Turismo Alberto Marini- va chiaramente alla bellezza di Sarnico e del lago ma anche alla capacità di creare un’offerta invidiabile, che attira sempre più turisti sulla nostra cittadina piuttosto che altrove. Mi riferisco proprio agli eventi che l’amministrazione comunale, insieme alla ProLoco e alle associazioni locali ha promosso sul territorio: una preziosissima risorsa che ha fatto lavorare alberghi, bed and breakfast, ristoratori e commercianti. E’ di certo un tipo di turismo diverso da quello dei lunghi soggiorni ma funziona perfettamente per la nostra economia.>>

    << Se questi sono i risultati di un turismo low cost- ha concluso il Sindaco- noi questi turisti ce li teniamo stretti: è per questo che dobbiamo continuare a lavorare per le infrastrutture, per la sicurezza e per migliorare ulteriormente la viabilità del nostro territorio>>.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY