Due 14enni sorprese a rubare

    0

    Nella tarda mattinata di ieri, una Volante del locale UPGSP veniva inviata in questo C.so Giacomo Matteotti per segnalazione di furto in atto. Giunti sul posto, gli Agenti prendevano contatti con un uomo il quale riferiva che, intorno alle 10.45, aveva sentito suonare il campanello di casa. Aperta la porta, l’uomo si trovava di fronte una ragazzina dalla carnagione olivastra la quale chiedeva informazioni sulla presenza nello stabile di una famiglia. L’uomo rispondeva che tale famiglia non abitava in loco e la ragazza si allontanava frettolosamente. Insospettito, lo stesso scendeva nell’androne dello stabile e notava che il portone di ingresso era stato danneggiato mentre la ragazza, in compagnia di un’altra coetanea, si aggirava tra le aree comuni della palazzina. Nel frattempo l’uomo era stato raggiunto dalla moglie la quale bloccava una delle due ragazzine che, sentitesi scoperte, si stavano allontanando. Gli agenti intervenuti venivano raggiunti da una donna la quale riferiva che la porta di un appartamento, sito al pian terreno, era stata danneggiata e lasciata aperta. Gli agenti raggiungevano l’appartamento e constatavano che qualcuno si era introdotto al suo interno, aprendo e rovistando in tutte le stanze, lasciando indumenti e suppellettili in disordine sui letti. Gli agenti durante un sopralluogo nello stabile al fine di accertarsi di altri eventuali appartamenti derubati, trovavano all’interno di fontana posta all’interno del cortile, un cacciavite di grosse dimensioni, compatibile con lo strumento usato per scassinare il portone d’ingresso allo stabile e dell’appartamento derubato. Le due ragazze, entrambe croate, del 1996, già conosciute dalle Forze dell’Ordine per numerosi precedenti specifici, venivano accompagnate in Questura per gli accertamenti di rito. Stamattina le due ragazzine, poiché entrambe risultate minori di 14 anni e pertanto non imputabili, venivano affidate ai servizi sociali.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY