Torna Polisport, la due

    0

    Dopo l’indubbio successo dello scorso anno, tutto è ormai pronto per dare il via alla seconda edizione di “Polisport”, l’innovativo progetto fortemente voluto dall’A.C. Montichiari, che offre ai ragazzi del Settore Giovanile rossoblu un vero e proprio nuovo metodo di lavoro. Per questa stagione 2009/2010 l’intenso programma di Polisport prenderà il via il prossimo martedì 6 ottobre e coinvolgerà i ragazzi nati nel ’95, nel ’96 e nel ’98, mentre i giovani calciatori del ’97 inizieranno il loro specifico percorso venerdì 9 ottobre. Si tratta di un’iniziativa che ha ampliato ulteriormente il suo raggio d’azione e prende spunto dall’idea di abbinare al consueto insegnamento tradizionalmente dedicato al calcio anche una serie di lezioni che si susseguono durante l’intera stagione e riescono a trasmettere ai partecipanti i segreti e le basi di altre discipline. In questo senso i ’97, grazie alla capace guida di Roberto Vecchi della Forza & Costanza di Brescia (tecnico che collabora strettamente con un personaggio del calibro di Franco Cappelletti), approfondiranno le tematiche del judo, arricchendo le loro conoscenze personali con le basi di uno sport tanto completo quanto speciale come il judo. L’altra disciplina al centro dell’attenzione di Polisport sarà invece l’aerobica, una realtà che, come è emerso in modo evidente lo scorso anno, riesce a dare un validissimo contributo ai giovani rossoblu dal punto di vista coordinativo e dei movimenti, giungendo tra l’altro a preservarli da alcuni tipi di infortunio. L’aerobica verrà trasmessa alle tre compagini dell’A.C. Montichiari da Charlotte Carlucci, che potrà così continuare il programma iniziato la scorsa stagione nella nuova e confortevole palestra di Montichiarello. Più in particolare i ’98 “studieranno” aerobica di base, mentre i ’96 affronteranno tematiche un po’ più complesse, senza giungere all’utilizzo della palla. Saranno infatti i ’95 che potranno cimentarsi con l’aerobica più impegnativa, comprendente sia il gesto tecnico che l’utilizzo del pallone come strumento di apprendimento e di movimento. Anche in questo caso, proprio come accade per il judo, l’obiettivo di Polisport è quello di rendere più ampia e completa la visione sportiva dei ragazzi coinvolti, offrendo loro nozioni ed insegnamenti che non solo li possono aiutare nella personale crescita quotidiana, ma si possono rivelare molto utili anche quando è il momento di scendere in campo in maglietta e pantaloncini ed inseguire un pallone.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY