Prima sconfitta interna

    0

    Il Brescia cade, per la prima volta, al Rigamonti. Brutta sconfitta interna contro il Vicenza dopo tre vittorie di fila, in un desolante Rigamonti la squadra è generosa e ce la mette tutta ma non riesce a rimediare al gol subito da Sgrigna al settimo della ripresa. Le Rondinelle a fine gara meriterebbero pure il pareggio, ma non era proprio giornata. Migliore in campo il portiere avversario, e Rolando Maran si prende una bella rivincita contro la sua ex squadra e il suo ex presidente, sprofondato nella sua poltrona a fine gara, deluso per il risultato e per il poco gioco espresso, soprattutto nel primo tempo. Alle domande sul destino di Cavasin poste dai giornalisti Corioni risponde che no, non è assolutamente a rischio (probabilmente l’allenatore avrà toccato ferro, Corioni rassicura sempre i propri allenatori prima di esonerarli…) ma nel frattempo in tribuna circolano i nomi di Silvio Baldini, Giuseppe Iachini e Mario Beretta.

    Il tabellino:
    Brescia 0
    Vicenza 1

    Brescia (4-3-1-2): Arcari, Zambelli (17′ st Rispoli), De Maio, Mareco, Lopez, Barusso (34′ st Salamon), Baiocco, Vass (12′ st Kozak), Possanzini, Flachi, Caracciolo. (Viotti, Berardi, Martinez, Martina Rini). All. Cavasin.
    Vicenza (4-3-1-2): Fortin, Ferri (24′ st Minieri), Zanchi, Di Cesare, Brivio, Gavazzi (42′ st Sestu), Braiati, Signori, Botta, Sgrigna (36′ st Rigoni), Bjelanovic. (Frison, Bernardini, Paonessa, Margiotta). All. Maran.

    Arbitro: Tagliavento di Terni.

    Rete: st.7′ Sgrigna.

    Note: pomeriggio tiepido e soleggiato, terreno in buone condizioni. Calci d’angolo: 7-1 per il Brescia. Ammoniti: Ferri, Barusso, Zanchi, Gavazzi per gioco falloso; Bjelanovic per fallo di mano; Braiati e Kozak per scorrettezze; Possanzini per proteste. Spettatori. Recupero: 1′ e 5′.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY