Una signora intraprendente…

    0

    (COMUNCIATO STAMPA) FURTO CONTINUATO PER UNA BICICLETTA: SIGNORA BRESCIANA DEL ‘69 RUBA IL MEZZO SENZA LA RUOTA ANTERIORE ASSICURATA AD UN PALO CON LA CATENA, POI COMPLETA L’OPERA ASPORTANDO LA RUOTA MANCANTE DA UN ALTRO VELOCIPEDE.
    Arrestata dalla Volante dell’ U.P.G.S.P. subito dopo aver commesso il fatto.

    Furto “articolato” quello che si è consumato stanotte ad opera di una signora bresciana che, probabilmente non volendo tranciare la catena che assicurava una bicicletta al palo, lasciava lì la ruota anteriore del mezzo portandosi via il resto.
    Erano circa le 04.00 della notte tra domenica e lunedì e in via Crocifissa di Rosa la cosa non passava inosservata agli occhi di un’insonne cittadina anche per la modalità insolita con cui veniva compiuto il reato.
    La signora bresciana infatti, tale G.D. del 1969, incensurata, dopo aver rubato il mezzo senza ruota anteriore, completava l’opera subito dopo. Spingendo infatti il mezzo per qualche metro si fermava poco distante, sulla stessa via, in prossimità di un’altra bicicletta parcheggiata in strada a cui asportava invece solo quello di cui aveva bisogno e cioè la ruota che le mancava e che, con tranquillità, montava sul velocipede rubato allontanandosi.
    Immediata scattava la segnalazione al 113 ed immediato l’arrivo sul posto di una Volante dell’U.P.G.S.P. impegnata nell’ordinario servizio di pattugliamento del territorio cittadino.
    Presi contatti con la richiedente, gli agenti apprendevano la singolare dinamica del fatto facendosi dare al contempo una descrizione somatica della donna che veniva riferita come bionda, capelli corti e zaino in spalle.
    Veniva scorta poco dopo dagli agenti in via Apollonio a bordo della bicicletta.
    Fermata veniva interrogata sulla provenienza del mezzo del quale inizialmente rivendicava la proprietà ammettendone subito dopo il furto.
    All’interno dello zaino veniva rinvenuta una grossa trancia e due chiavi inglesi che venivano poste sotto sequestro. Così come posti sotto sequestro il velocipede e la ruota rubati in attesa di riconsegnarli ai legittimi proprietari. A tal fine, sulla ruota rimasta attaccata al palo così come sulla bicicletta senza una ruota, i poliziotti lasciavano un biglietto con su scritto di contattare il 113.
    La donna invece, accompagnata in Questura ed identificata, veniva tratta in arresto per Furto Aggravato continuato.
    Verrà processata per Direttissima nelle prossime ore.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. NON DICO CERTAMENTE BRAVA….ma certamente questa donna starà in galera per un po\’ di tempo…

      mentre chi ammazza un orefice….chi strupra…chi ruba miliardi..QUELLI SON TUTTI FUORI!

    LEAVE A REPLY