I risarcimenti che non arriveranno

    0

    Venerdì sera il violentissimo temporale che ha scaricato sulla Bassa quantità impressionanti di pioggia in sole due ore; sabato una giornata lunghissima di lavoro per liberare scantinati e garage dall’acqua e il sole di domenica per asciugare i mobili inzuppati di umidità.
    Ora che il week-end è finito ci sarà spazio e tempo nella Bassa Bresciana per ragionare su possibili risarcimenti che si possono chiedere alla Regione Lombardia per i danni subiti. I paesi maggiormente flagellati dalla alluvione sono stati Brandico e Dello dove intere vie sono state sommerse (vie dallo stesso nome, X Giornate) e proprio da qui parte l’appello per ottenere fondi. Sarà dura, l’assessore provinciale alla Protezione Civile, Fabio Mandelli, non vuole alimentare speranze ma invita comunque i due paesi colpiti a fare richiesta dei fondi. 14 le case allagate a Brandico, 8 a Dello; garage da ripulire dagli oggetti rovinati dall’acqua e numerose vetture che non ripartono più, questi i danni più ingenti. Al di là dell’evento naturale eccezionale resta da capire fin dove arrivano le responsabilità umane, a partire da chi ha rilasciato i permessi di costruire in un’area racchiusa tra due canali, a chi gestisce le rogge comunali. Ci sarà spazio e tempo per indagare, almeno fino al prossimo acquazzone.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY