Vittoria per Montichiari

    0

    Montichiari-Virtus Vecomp Verona 3-1

    Montichiari (4-3-3): Brignoli 6,5; Verdi 6,5 (42’ s.t. Quaresmini n.g.); Caruso 6,5; Zaffagnini 6,5; Guatta 6; Muchetti 6,5; Selvatico 6,5; Fusari 6,5; Quintieri 6 (16’ s.t. Saleri 6); Ferrari 6,5 (26’ s.t. Bertazzoli n.g.); Cremona 6. A disposizione: Gambardella; Filippini; Giuricich; Girardi. All: Gobbo.

    Virtus Vecomp Verona (4-4-2): Morandini 6,5; Urbani 5,5 (1’ s.t. Contri 6); Bettoia 5,5; Ciafrei 6; Saorin 5,5 (30’ s.t. Marchiori n.g.); Lechthaler 6,5; Peroni 6; Micheloni 6,5 (22’ s.t. Dal Corso n.g.); Boldrini 6; Bortignon 6,5; Odogwu 6. A disposizione: Miorelli; Zecchinato; Peroni; Pasini. All: Fresco.

    Arbitro: Piccini di Forlì 6,5.

    Reti: 1’ p.t. e 20’ p.t. Ferrari; 34’ Lechthaler; 42’ s.t. Selvatico (rig.).

    Note: espulsi: nessuno – ammoniti – Fusari; Lechthaler; Ciafrei – spettatori: 300 circa – angoli 4-1 per il Montichiari – recuperi: 2’ e 3’.

     

    Il Montichiari conquista la terza vittoria consecutiva e mette a frutto una partenza a dir poco lanciata, che ha portato i rossoblu a sbloccare il risultato dopo soli 12". Muchetti si butta sul pòrimo pallone della gara e serve un assist invitante per Ferrari che trafigge Morandini. Un avvio da record, che è stato poi confermato da un primo tempo brillante e ricco di occasioni da rete, con la Virtus Vecomp in evidente difficoltà per larghi tratti della gara. Dopo il raddoppio al 20’ dello stesso Ferrari, splendido tiro al volo di prima intenzione, la squadra di Renzo Gobbo dà più volte l’impressione di poter assestare il colpo del definitivo k.o, ma al 34’ il mai domo Lechtahler riesce a procurarsi un po’ di spazio, firmando il diagonale che riapre le sorti del match e cambia quello che sembrava un epilogo più che scontato. In effetti per la formazione veronese si riaccende la fiammella della speranza e così i giocatori monteclarensi sono costretti  a subire qualche patema d’animo di troppo nella ripresa, con il punteggio che torna sostanzialmente in bilico. L’incontro si fa più equilibrato, ma gli scaligeri non riescono a creare seri problemi dalle parti di Brignoli, mentre la compagine rossoblu, dal canto suo, non riesce a fare il tris decisivo. La ripresa, dunque, si snoda su un binario completamente diverso rispetto al primo tempo guidato dall’inizio alla fine dal Montichiari. La Virtus Vecomp prova a giocare le sue carte per concretizzare l’insperata rimonta, ma non riesce ad andare al di là di qualche spunto dell’insidioso Bortignon e a qualche tiro-cross che la difesa monteclarense riesce però a controllare con la giusta attenzione. Sul fronte opposto i giocatori di Mister Gobbo creano ancora alcune nitide palle-gol, ma gli spunti di Muchetti, Cremona, Ferrari, Fusari  e Zaffagnini nell’ordine rimangono senza esito (anche se di poco), mantenendo così aperte le sorti dell’incontro. I locali hanno però il merito di riuscire a prevenire il forcing finale degli scaligeri ed al 42’ Cremona entra con decisione nell’area ospite e costringe un difensore veronese al fallo da rigore. Sul dischetto si porta Selvatico, che con grande precisione, manda il pallone dove Morandini non può arrivare e mette al sicuro una volta per tutte i tre preziosi punti fortemente voluti dalla formazione di Renzo Gobbo. 

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY