Maximulta? Va pagata, per ora

    0

    200 milioni di euro. A tanto ammonta la maxi-multa che la Commisione Europea ha stabilito come penale per i presunti aiuti di stato ricevuti da Asm e Aem grazie alla moratoria fiscale degli anni 1996-1999.
    Giuliano Zuccoli (Consiglio di Gestione) e Graziano Tarantini (Consiglio di Sorveglianza) sono d’accordo sul fatto di pagare la multa entro la scadenza fissata dall’Ue, anche perché in caso di ritardi verrebbe applicato un tasso del 12%. I due presidenti a margine della presentazione dell’offerta commerciale della società hanno voluto intervenire sulla questione spiegando l’intenzione di voler pagare la multa e solo in un secondo momento inoltrare il ricorso. La multa peserebbe significativamente sulle casse della società e, di rimando, su quelle di Brescia e Milano che potrebbero addirittura dire addio per un anno ai dividendi, parte cospiqua del bilancio comunale.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY