Rave Party legale, ancora arresti per droga

0

Ormai è una consuetudine. Ogni qualvolta che in provincia si organizza un rave party (anche legale, come in questo caso) ci si ritrova poi a parlare di cronaca, nonostante tutte le iniziative di gestori e forze dell’ordine per contrastare il fenomeno dello spaccio. L’ultima festa è andata in scena sabato presso la discoteca di Ghedi. La serata, chiamata “Conflict”, è iniziata presto, intorno alle 17, e già a quell’ora il piazzale antistante la discoteca era pieno di auto provenienti da tutto il nord Italia. Il programma del party era il solito: musica sparata ad alto volume per 12 ore consecutive, fino alle 5 di domenica mattina.

I fatti più gravi che si sono verificati sono stati l\’arresto di due ragazzi, un 19enne di Darfo Boario Terme, colto on flagrante mentre cedeva droga a un coetaneo di Castelfranco Veneto, e una studentessa sempre 19enne di Cassano d\’Adda, anch\’essa per cessione di stupefacente. Accanto agli arresti c\’è da segnalare un ricovere in rianimazione di una ragazza di 17 anni, crollata mentre era in pista per ballare. Trasferita con urgenza nel reparto rianimazione dell\’ospedale di Manerbio per “esotossosi”, le sue condizioni che in un primo momento parevano alquanto gravi sono migliorate ieri in mattinata ed ora è fuori pericolo.
a.c.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome