Criminalità organizzata rumena: 4arresti

    0

    I carabinieri di Peschiera, dopo un anno di indagini sono riusciti a individuare una banda di  10 rumeni dedita a furti e sfruttamento della prostituzione. Si trattava di una banda ben organizzata, in grado di gestire un “volume di affari” di 300mila euro  solo dalla prostituzione, ottenuti sfruttando  25 prostitute adescate fornendo loro il denaro per il viaggio in Italia e un alloggio. La zona d’azione dei dieci rumeni era la zona del basso Garda tra Brescia e Verona. Ma la prostituzione non era l’unica attività a cui la banda si dedicava. I 10 avevano portato a segno diverse rapine in negozi  e centri commerciali siti nelle località turistiche del lago, senza dimenticare le chiese dalle quali trafugavano  oggetti sacri antichi destinati al mercato dei collezionisti russi. Avevano inoltre instaurato un proficuo servizio di organizzazione viaggi per clandestini provenienti dall’Est Europa, realizzando  un “fatturato” di 100mila euro. Altra specializzazione era la la clonazione di carte di credito, sembra ne abbiano fabbricate e utilizzate almeno 1500. Individuati i 10 componenti della banda, i carabinieri sono riusciti ad arrestarne solo 4. Altri 4  sono stati segnalati in Romania e 2 sono sfuggiti alla cattura.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY