C\’è l\’ipotesi di venderla

    0

    Convocato dal Comune di Brescia si è riunito oggi, mercoledì 4 novembre, il tavolo istituzionale per la vertenza Ideal Standard. In Loggia si sono ritrovati: il sindaco di Brescia, Adriano Paroli, l’assessore alla attività produttive, Maurizio Margaroli, la commissione attività produttive del Comune di Brescia ( presidente e un rappresentate della minoranza), i sindacati (Filcem-CGIL, Femca-CISL e Uilcem-Uil), la RSU Ideal Standard, i rappresentanti della Provincia e della Regione e naturalmente la proprietà dell’azienda, i due amministratori delegati, il direttore dello stabilimento e il responsabile del personale.

    Durante l’incontro il Comune ha promosso una nuova azione che potrebbe affiancarsi alla già concordata possibilità d’internalizzazione della piattaforma logistica dell’impresa. Ipotesi questa già al vaglio del Ministero dello Sviluppo Economico, delle forze sindacali e della proprietà.

    Con la riunione di oggi si prefigura un ulteriore possibile scenario: gli advisor incaricati dal Comune attraverso l’assessorato alle attività produttive, avevano infatti da alcune settimane mandato ispettivo, per verificare la possibilità di acquisto dello stabilimento da parte d’imprenditori terzi.

    L’idea proposta dal Sindaco Paroli e dall’assessore Margaroli è quella di verificare se esista concretamente un imprenditore che abbia le capacità economiche e progettuali per continuare l’attività produttiva dello stabilimento, acquisendone le alte professionalità ed il know-how.

    La proposta ancora in fase di studio è stata accolta positivamente sia dalle sigle sindacali, che si sono dichiarate disponibili a verificare la concretezza e la serietà delle proposte e dalla proprietà dell’azienda.

    “Si valuteranno le richieste in base al piano industriale, ha sottolineato Margaroli, ma sin da ora sono convinto che verranno presentati concreti ed importanti progetti.

    L’amministrazione crede nella possibilità di fare produzione dello stabilimento e per questo ha voluto promuovere questa iniziativa.”

    “Brescia ha aperto un confronto importante, rilevano i rappresentanti sindacali, auspichiamo che porti nel tavolo istituzionale per l’accordo nazionale, proposte a risoluzione della vertenza.”

    I prossimi passi che condurranno alla risoluzione della vertenza nazionale si muoveranno mercoledì 11 novembre con l’ultimo tavolo locale dedicato alla verifica di fattibilità dell’internalizzazione della logistica aziendale ed alla sua possibile ubicazione. Per questo parteciperà all’incontro l’assessore all’urbanistica del Comune di Brescia, Paola Vilardi. L’auspico dell’intera amministrazione e delle Forze Sindacali infatti è che questo tavolo produca un atto concreto, una determinazione che possa condurre alla firma dell’intesa nazionale, prevista per il 13 novembre quando tutte le parti si daranno appuntamento al Ministero dello Sviluppo Economico.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome