Da domani i novelli 2009

    0

    E\’ previsto per domani il deblocage ufficiale dei novelli bresciani 2009. E con il ritorno del novello sulle tavole, la Provveditoria dei vini novelli bresciani coglie l\’occasione per fare un bilancio.  Che evidenzia una stabilizzazione delle produzioni verso il basso, controbilanciata da una maggiore attenzione alla qualità. La Provveditoria, che riunisce la quasi totalità dei produttori di novello, quest\’anno ne rappresenterà solo 7. In linea con il dato del 2008, ma in evidente ribasso rispetto agli anni d\’oro, alla fine degli anni \’90. La tendenza sembra quella di rinunciare alla quantità per concentrarsi sulla qualità del prodotto. O almeno questa è la strada percorsa dalla Provveditoria, impegnata a garantire che il novello prodotto dai propri consociati preveda un quantitativo minimo del 60% di macerazione carbonica, indice di una maggiore qualità del vino. Standard produttivi più elevati che si traducono in una maggiore remunerazione per le bottiglie, che possono arrivare a costare anche 12 e passa euro nei ristoranti. Per festeggiare il debutto del novello 2009 e promuoverne la conoscenza, anche quest\’anno verranno promosse una serie di manifestazioni che coinvolgeranno diverse località della provincia. A partire dalla serata di degustazione, programmata per domani sera a Borgo Wuhrer a Brescia, per proseguire con altre iniziative, previste per il weekend. Per maggiori info ci si può rivolgere alla sede dell\’Ente vini bresciani.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome