Numerosi arresti in provincia

    0

    Nonostante l’imponente impiego del personale in occasione della visita del Santo Padre, Benedetto XVI, il Comando Provinciale di Brescia ha comunque garantito i servizi preventivi sul territorio. Durante la giornata dell’8 novembre sono stati arrestati:

    B.S., 22enne bresciana e R.P., 24enne da Desenzano del Garda, che per futili motivi, in Botticino, aggredivano i Carabinieri impegnati nel servizio di Ordine Pubblico per la visita del Santo Padre. I due, arrestati per violenza e resistenza a P.U., sono stati tradotti pressi presso la Casa Circondariale di Brescia;

    C.F. 37enne, in Edolo, sorpreso dai militari della locale Stazione mentre cedeva a “credito” 2 grammi di cocaina ad altra persona. La perquisizione dell’autovettura sulla quale viaggiava il prevenuto ha permesso il rinvenimento ed il sequestro di ulteriori quattro grammi di sostanza stupefacente dello stesso tipo. Per lui si sono aperte le porte del carcere per il reato di spaccio;

    L.N. 28enne di origine marocchina, in Montirone, controllato dai Carabinieri della Stazione di San Zeno Naviglio che lo avevano accompagnato presso la Caserma per gli approfondimenti sull’identità. Nel corso delle verifiche, il prevenuto, in stato di clandestinità, ha tentato di scappare dagli uffici aggredendo il personale. Bloccato, è stato arrestato per resistenza a P.U. e per la violazione delle norme sull’immigrazione;

    M.S., 27enne marocchino, in Cigole, fermato dalla Stazione di Manerbio, nel corso di servizi appositamente svolti per reprimere il traffico di sostanze stupefacenti. Trovato in possesso di un grammo di cocaina è stato perquisito accertando,altresì, che aveva la disponibilità della somma contante di 945 euro, provento dell’attività di spaccio. Il prevenuto, oltre ad essere stato deferito all’A.G. per spaccio di stupefacenti, è stato arrestato perché clandestino sul territorio italiano.

    Brescia 9 novembre 2009.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome