Test antidroga in Loggia?

    0

    Brescia come Roma? Nella capitale Carlo Giovanardi ha promosso un controllo antidroga rivolto a tutti i parlamentari. L\’adesione è volontaria, ma finora si sono sottoposti al test solamente 28 tra deputati e senatori di maggioranza e opposizione, tutti risultati negativi. A Brescia su sollecitazione della Lega Nord, appoggiata da Mario Labolani, si potrebbe percorrere la stessa strada: il partito avrebbe già illustrato il piano al presidente del Consiglio Simona Bordonali che pare non essere contraria alla proposta. Difficile che il test venga reso obbligatorio per tutti i consiglieri e assessori del comune e delle circoscrizioni (duecento persone circa), più probabile invece che, come a Roma, venga allestito un gazebo dove volontariamente si possano recare coloro che si vogliono sottoporre alla rilevazione.
    I più entusiasti dell\’iniziativa sarebbero Labolani e il vicesindaco Rolfi, oltre ovviamente ai promotori, Nicola Gallizioli (capogruppo della Lega) in testa.
    L\’idea del test antidroga ai politici, ricordiamolo, è stata lanciata tempo fa dalla trasmissione tv "Le iene" di Italia 1.
    Au.Bi.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome