Mandelli: sì ai test in Provincia

    0

    «Test antidroga anche in Provincia – ad annunciarlo è l’Assessore Provinciale alle politiche giovanili Fabio Mandelli – una proposta che rimase inascoltata più di due anni fa, quando ero consigliere nelle file di Alleanza Nazionale, ma che dopo le dichiarazioni di questi giorni fatte da parte della Loggia, mi auguro possano trovare il benestare anche di tutti i consiglieri ed assessori provinciali.»

    Ad aprile di quest’anno proprio l’Assessorato guidato da Fabio Mandelli, aveva pubblicato l’allarmante studio sull’uso di sostanze stupefacenti sul territorio della nostra provincia. Il presunto circolante: 116 milioni di euro all’ingrosso ed oltre 270 milioni al dettaglio, con un mercato di cocaina che superava i 133 milioni e quello dell’hashish i 107 milioni.

    «Due anni fa avevo sottolineato anche l’importanza di obbligare determinati settori lavorativi, come ad esempio gli autotrasportatori, ad effettuare test di controllo periodici. Così come ho fatto notare alla stampa alcuni mesi fa, la semplicità d’acquisto del blow – una sostanza stupefacente molto simile al popper – in uno degli smart-shop presenti in città.

    Sulla questione l’Assessore la sa lunga: «L’idea in Loggia capisco possa essere arrivata solo da un evento recente di cronaca, ma mi auguro possa veramente scuotere l’opinione pubblica e politica della nostra città. Mi piacerebbe che al prossimo Consiglio Provinciale tutti i consiglieri si prestassero al “drug detector” – Un test completamente gratuito che rileva in modo sicuro e rapido l’uso di sostanze stupefacenti da un campione di urine: lo stesso che l’Assessorato ha distribuito recentemente a più di mille famiglie per il controllo dei propri figli e che Mandelli vorrebbe distribuire nuovamente in città, organizzando un gazebo informativo per i giovani e

    soprattutto per i genitori- Penso sia una buona occasione per dimostrare ai giovani che la droga fa male e che la classe politica della città la vuole combattere con tutti i mezzi, a partire da quello della trasparenza con i propri elettori. »

    Un nuovo segnale per le amministrazioni provinciali dunque, con l’auspicio di vedere sulla stampa un’attenzione particolare per l’argomento e la partecipazione di molti consiglieri a questa iniziativa promossa dall’Assessore Mandelli.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY