Aziende bresciane investano in Brasile

    0

    Al ritorno dal viaggio in Brasile, l’AIB ha le idee chiare. Vale davvero la pena investire nei prossimi anni nel paese sudamericano. Il Brasile, che al momento risulta essere la nona potenza economica mondiale, è in forte crescita e non avrà problemi a raggiungere a breve la quinta posizione, anche sulla spinta dei Mondiali di Calcio del 2014 e delle Olimpiadi nel 2016, entrambi ospitati nel paese sudamericano e per i quali sono stati stanziati 190 miliardi di dollari da investire in infrastrutture. L’Italia – secondo il vicepresidente del settore economia Alberto Pasotti – non può perdere l’occasione. Attualmente il nostro paese costituisce il quinto fornitore per il Brasile ma nei prossimi anni potrebbe migliorare la propria posizione, sfruttando le grandi potenzialità del made in Italy, sinonimo di qualità e innovazione. Per quanto riguarda Brescia a guardare verso la nazione brasiliana dovrebbero essere in particolare le aziende specializzate in automotive. Certo anche India e Cina sono aree di investimento di grande interesse, ma il Brasile, in cui sono già presenti 20 aziende bresciane, rappresenta un terreno preferenziale, anche per una vicinanza di mentalità e valori che manca altrove

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY