Protesta rumorosa dei detenuti

    0

    Un\’ora e mezza di "concerto" contro il sovraffollamento delle carceri in Italia. I carcerati bresciani di Canton Mombello hanno aderito alla singolare protesta organizzata a livello nazionale per sensibilizzare cittadini e istituzioni sulle gravi condizioni in cui versano gli istituti di pena.

    Nella mattinata buona parte dei detenuti ha battuto contro le inferriate del carcere con coperchi, posate e stoviglie varie; il rumore (assicura chi l\’ha sentito) era davvero notevole ed ha attirato l\’attenzione di tanti passanti. I detenuti hanno protestato contro i problemi cronici del carcere cittadino: sovraffollamento (480 persone contro le 204 previste), cattive condizioni di vivibilità (in 4-5 in stanze di pochissimi metri quadrati), mancanza di lavoro (la prima forma di riscatto sociale), difficoltà di accedere ai beni alimentari acquistabili, sala d\’attesa per i familiari insufficiente. Mario Fappani snocciola dati sul carcere cittadino, dati più volte ripetuti anche alle autorità politiche che dovrebbero/potrebbero fare qualcosa.

    A livello nazionale la protesta anche contro i maltrattamenti, tema d\’attualità, e l\’elevato numero di suicidi che si verificano nelle carceri, per non parlare dei tempi di detenzione preventiva allungat.
    a.c.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome