41 arresti, 2 a Ghedi e S. Zeno

    0

    La maxi-operazione antimafia “Compendium” ha portato all\’arresto di 41 persone tra cui due siciliani residenti a Ghedi e S. Zeno. L\’indagine, iniziata alla fine degli anni \’90, era incentrata sulle attività mafiose gestite dalle cosche di Gela, in particolare dalla famiglia Emmanuello. In quasi dieci anni di indagini, la polizia è riuscita infine a ricostruire la rete di attività illecite gestita dal clan siciliano, prevalentemente nel campo dell\’edilizia dove le cosche controllavano le gare d\’appalto e l\’intermediazione della manodopera. Il campo d\’azione si estendeva dalle provincie di Caltanisetta ed Enna fino al Nord Italia, soprattutto a Parma e Reggio Emilia, Genova, Firenze, Pordenone. Gli ordini di custodia cautelare in carcere sono stati emessi dal gip del Tribunale di Caltanisetta Giovanbattista Tona su ordine della Procura della Repubblica. I capi di accusa sono truffa ai danni dello Stato, traffico e spaccio di droga, detenzione e porto abusivo di armi, emissione di fatture false.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome