41 arresti, 2 a Ghedi e S. Zeno

    0
    Bsnews whatsapp

    La maxi-operazione antimafia “Compendium” ha portato all’arresto di 41 persone tra cui due siciliani residenti a Ghedi e S. Zeno. L’indagine, iniziata alla fine degli anni ’90, era incentrata sulle attività mafiose gestite dalle cosche di Gela, in particolare dalla famiglia Emmanuello. In quasi dieci anni di indagini, la polizia è riuscita infine a ricostruire la rete di attività illecite gestita dal clan siciliano, prevalentemente nel campo dell’edilizia dove le cosche controllavano le gare d’appalto e l’intermediazione della manodopera. Il campo d’azione si estendeva dalle provincie di Caltanisetta ed Enna fino al Nord Italia, soprattutto a Parma e Reggio Emilia, Genova, Firenze, Pordenone. Gli ordini di custodia cautelare in carcere sono stati emessi dal gip del Tribunale di Caltanisetta Giovanbattista Tona su ordine della Procura della Repubblica. I capi di accusa sono truffa ai danni dello Stato, traffico e spaccio di droga, detenzione e porto abusivo di armi, emissione di fatture false.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI