Spaccatura Lega-Pdl su Azzano

    0

    Seduta del Consiglio provinciale in palazzo Broletto. Prende la parola il capogruppo della Lega Nord Stefano Borghesi, intenzionato a esporre la sua contrarietà alla realizzazione del polo logistico di Azzano Mella, e gli esponenti del Pdl si alzano ed escono dall’aula. E’ la prima grossa spaccatura nella maggioranza dal giorno dell’insediamento.

    I 566mila metri quadrati del polo logistico di Azzano Mella mettono in difficoltà il Consiglio. Gli esponenti del Pdl sono favorevoli alla sua realizzazione mentre il Carroccio palesa perplessità e si fa portavoce del parere contrario espresso dai limitrofi comuni di Mairano, Capriano del Colle e Dello. Il capogruppo Pdl Diego Invernici, dalle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane: «Lo strappo non è dovuto solo alla questione del polo ma al comportamento che la Lega sta adottando all’interno della gestione della Provincia, il cui motore è composto da due pistoni e non da uno solo. Adesso che ognuno si prenda le proprie responsabilità, non è comunque nei nostri obiettivi puntare a rimpasti o aggiustamenti di giunta. Pretendiamo solo il rispetto reciproco dei ruoli. Sulla questione specifica del polo dico invece che la politica provinciale deve sapere valutare le opportunità di sviluppo del territorio e fare delle scelte». Stefano Borghesi: «Non commento il gesto del Pdl. Noi ci siamo limitati ad esprimere il nostro punto di vista politico sulla scelta del polo logistico ad Azzano ricalcando le perplessità che i comuni limitrofi hanno espresso nel corso di queste ultime settimane. Una posizione in linea con quella del territorio. Cosa succederà adesso alla giunta? Non lo so dire ma la questione non va ingigantita».
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. voi pordare gui bolo loghistiko??? azz sorry noooo leghistiko….azz nooooo non bordare voi niende, voi impoverire territorio e fare peggio del picci!!! voi volere afrika akki????

    LEAVE A REPLY