Auguri dalla Loggia

    0

    Vorrei approfittare di questo spazio per fare a tutti voi gli auguri di Natale e per condividere una riflessione sulle Festività che stiamo vivendo e sull’anno che sta per arrivare. 

    Siamo ormai alla fine del 2009, un anno davvero difficile sotto tanti punti di vista, primo fra tutti quello economico. Crisi aziendali hanno creato difficoltà concrete, reali e profonde in molte persone e famiglie portando ad un clima generale di grande preoccupazione. Sono profondamente convinto che, oggi ancora di più, ci sia la necessità di vivere il Natale e le Feste secondo la vera tradizione cristiana. La nascita di Gesù rappresenta la luce, la vita, la speranza. Questo è il senso vero della Natività. Tutto ciò che vi ruota attorno, è la volontà di festeggiare questo evento, quindi ben vengano le celebrazioni, gli auguri, i festeggiamenti e i regali ma con parsimonia, con attenzione e soprattutto con la consapevolezza della ricorrenza. Sono convito che soltanto così si possa assaporare fino in fondo la magia dell’evento, capirne a fondo il senso, goderlo appieno e di certo risparmiare anche denaro che la maggior parte delle volte viene sperperato alla cieca, andando alla ricerca di futili regali terreni perché ormai è diventato un “must”. Il dono invece deve essere sentito, deve essere un dono, sentito, spontaneo e di valore e per questo ricordo che moltissime associazioni di volontariato offrono doni di Natale di qualità ma soprattutto utili e importanti.

    Il mio augurio è quindi quello di vivere le Feste nella gioia vera, nella serenità e nella compagnia di amici e famigliari ma l’invito è quello di non dimenticare di contribuire anche alla felicità degli Altri, del Prossimo, attraverso la beneficenza che ognuno di noi sa, dentro di sé, come viverla nel modo migliore. 

    Auguro, così, che le Feste portino serenità a voi e alle vostre famiglie e che il nuovo anno sia ricco di gratificazioni, sia umane che professionali.

     

    Fabio Rolfi

    Vice Sindaco Comune di Brescia

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. …estendo gli auguri in tutte le lingue del mondo soprattutto agli ultimi, ai più poveri, che da noi sono gli stranieri immigrati.
      Auguri soprattutto a quelli vittima di discriminazioni xenofobe e di provvedimenti ingiusti da parte di amministrazioni razziste.

    2. Caro Rolfi, gli Altri e il Prossimo con l\’iniziale maiuscola non esistono, esistono invece i poveri, gli stranieri, gli immigrati in cerca di lavoro, i bambini degli immigrati in cerca di cittadinanza, i clandestini che cercano accoglienza e non le carceri, ecco cerca di contribuire non alla loro felicità, ma soltanto al loro rispetto.

    3. …esistono anche i bresciani, gli anziani bresciani che non arrivano alla fine del mese e sono soli, coppie bresciane che s sono viste passare davanti ale graduatorie per le case popolari dagli stranieri, famiglie bresciane in difficoltà, bresciani che hanno perso il lavoro o sono in cassa integrazione…a loro chi ci pensa se siete sempre concentrati tutti solo su stranieri e clandestini?

    LEAVE A REPLY